Home Rimedi Naturali Come Sgonfiare la Pancia Velocemente

Come Sgonfiare la Pancia Velocemente

Come Sgonfiare la Pancia Velocemente


I gonfiori addominali minano spesso l’autostima del soggetto, rappresentando un problema comune a diverse persone, dovuto ad una serie di fattori quali l’alimentazione sregolata, una vita sedentaria, un dimagrimento eccessivo, ecc.

I fattori che caratterizzano e influenzano il gonfiore addominale possono derivare da un’ampia serie di disturbi come le intolleranze alimentari, periodi di stress, sindrome del colon irritabile, disturbi a livello dei processi intestinali, disturbi digestivi, ipertensione, ecc.

Sarà quindi importante sottoporsi ad un controllo medico generale prima di intraprendere qualsiasi decisione autonoma a riguardo di diete e attività fisica.

Chiarito questo è doveroso precisare che, nel caso in cui i ventre risulti gonfio a causa dei chilogrammi in eccesso, si dovrà seguire una regime alimentare ipocalorico e una costante e mirata attività fisica.

In presenza di un accumulo di liquidi localizzato in determinate zone del corpo come la pancia occorrerà comunque modificare le proprie abitudini alimentari scorrette, lo stile di vita, l’attività fisica, abbinando a tutto ciò anche alcuni rimedi efficaci del tutto naturali e privi di controindicazioni per lo stato della salute.

Come Sgonfiare la Pancia Velocemente: Rimedi Naturali

Per cercare di ridurre l’accumulo di liquidi nella zona addominale si dovrà quindi seguire una dieta sana e il più possibile equilibrata, integrando un corretto apporto di acqua tra gli 1,5 e i 2 litri giornalieri, evitando tutte le bevande gassate e zuccherate di preparazione industriale.

Lo zenzero potrà invece essere consumato in forma fresca o essiccata, in accompagnamento a preparazioni culinarie o tisane, rappresentando un valido aiuto in presenza di gas intestinali responsabili del gonfiore addominale.



Contro la ritenzione idrica si potranno assumere tisane a base di anice o finocchio, migliorando sia lo stato del gonfiore a livello dell’addome, sia la digestione.

Dal punto di vista alimentare si dovranno evitare gli abbinamenti di due ingredienti a base di proteine diverse come ad esempio latte e carni, legumi e formaggi, pesce e legumi. Sarà preferibile optare per proteine abbinate sempre a vegetali come carne e verdure, oppure uova e verdure e via elencando.

Le proteine non dovranno inoltre essere abbinate a grassi saturi come burro e lardo, controindicati in presenza di gonfiori addominali.

In generale, all’interno di una dieta specifica mirata all’eliminazione del gonfiore addominale si potrà optare per l’utilizzo delle farine integrali, preferendo yogurt magro, carne magra, pesce azzurro, olio extravergine di oliva come base per i condimenti, un apporto ridotto di sale, vegetali come asparagi, carciofi, finocchi e un moderato consumo di legumi.

Tra gli alimenti da evitare si troveranno invece i dolci, gli zuccheri, i condimenti pesanti ricchi di grassi saturi, gli alcolici, i formaggi stagionati, gli insaccati, gli alimenti fritti, gli snack industriali, un consumo eccessivo di caffè e dolcificanti artificiali.

Per ridurre il gonfiore addominale si potrà consumare frutta come kiwi, papaya, ananas, uva e avocado e alimenti ricchi di vitamina B7 quali avena, agrumi, lievito di birra, crusca, noci.

Si dovranno evitare i digiuni optando per cinque pasti giornalieri suddivisi in piccole porzioni e praticando un’attività fisica moderata almeno 30 minuti al giorno, anche dall’interno della propria abitazione.